Fondazione Passaré | L’arte del Metallo
Arte moderna, arte africana, maschere, arte primaria, collezione, milano,
21497
single,single-post,postid-21497,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive
 

L’arte del Metallo

Storia di Nino Franchina
L'arte del metallo, Nino Franchina, Valentina Raimondo, Biblioteca Passaré

L’arte del Metallo

FONDAZIONE ALESSANDRO PASSARÉ è lieta di comunicare l’uscita di un nuovo volume della collana “BIBLIOTECA PASSARÉ” a cura di Luca Pietro Nicoletti.

 

L’ARTE DEL METALLO. Storia di Nino Franchina 

di Valentina Raimondo

 

Il volume è la settima pubblicazione della collana “Biblioteca Passaré”, ed è la prima importante biografia dedicata allo scultore che, attraverso un preciso metodo critico e storico, ne ricostruisce l’intero percorso artistico.

Biografia intellettuale dello scultore Nino Franchina, il volume ha l’obiettivo di ricostruire e delineare il percorso e il profilo dell’artista di cui, fatta eccezione per i testi di Giuseppe Marchiori e Giovanni Carandente pubblicati rispettivamente nel 1954 e nel 1968, non esistevano fino a questo momento studi condotti secondo un sistematico vaglio storico e critico. Motivato dapprima da una piena adesione al realismo (1930-1946), Franchina procede dal secondo dopoguerra in poi verso una convinta proposta della forma astratta e informale (1946-1987) e dell’uso del metallo come unico medium espressivoLe sperimentazioni linguistiche condotte presso il suo atelier in via Margutta a Roma e presso gli stabilimenti Italsider lo collocano inoltre tra i primi artisti in Italia ad aver riflettuto sui rapporti tra arte e industria, tra oggetto scultoreo e oggetto seriale. Grazie a un’attenta analisi dei materiali conservati presso l’Archivio Severini Franchina è stato possibile seguire il cammino dell’artista attraverso le sue opere e i suoi pensieri. I rapporti di Franchina con alcune delle personalità più interessanti del panorama intellettuale novecentesco fra cui Gino Severini, Ugo Mulas e Renato Guttuso costituiscono inoltre un utile strumento per una valutazione del contesto artistico italiano dagli anni Trenta agli Ottanta dello scorso secolo.

Dall’8 marzo in tutte le librerie o sul sito di Quodlibet

 

 

L'arte del metallo, Nino Franchina, Valentina Raimondo, Biblioteca Passaré