Fondazione Passaré | Presentazione
Arte moderna, arte africana, maschere, arte primaria, collezione, milano,
21586
single,single-post,postid-21586,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive
 

Presentazione

L'arte del metallo a Bolzano
valentina raimondo, nino franchina, arte del metallo, biblioteca Passaré

Presentazione

Continua il tour di presentazioni deL’arte del Metallo. Storia di Nino Franchina,  Valentina Raimondo presenterà il volume presso il Centro Trevi in via Cappuccini 28, Bolzano.

Il volume è la settima pubblicazione della collana “Biblioteca Passaré”, ed è la prima importante biografia dedicata allo scultore che, attraverso un preciso metodo critico e storico, ne ricostruisce l’intero percorso artistico.

Biografia intellettuale dello scultore Nino Franchina, il volume ha l’obiettivo di ricostruire e delineare il percorso e il profilo dell’artista di cui, fatta eccezione per i testi di Giuseppe Marchiori e Giovanni Carandente pubblicati rispettivamente nel 1954 e nel 1968, non esistevano fino a questo momento studi condotti secondo un sistematico vaglio storico e critico. Motivato dapprima da una piena adesione al realismo (1930-1946), Franchina procede dal secondo dopoguerra in poi verso una convinta proposta della forma astratta e informale (1946-1987) e dell’uso del metallo come unico medium espressivo. Le sperimentazioni linguistiche condotte presso il suo atelier in via Margutta a Roma e presso gli stabilimenti Italsider lo collocano inoltre tra i primi artisti in Italia ad aver riflettuto sui rapporti tra arte e industria, tra oggetto scultoreo e oggetto seriale. Grazie a un’attenta analisi dei materiali conservati presso l’Archivio Severini Franchina è stato possibile seguire il cammino dell’artista attraverso le sue opere e i suoi pensieri. I rapporti di Franchina con alcune delle personalità più interessanti del panorama intellettuale novecentesco fra cui Gino Severini, Ugo Mulas e Renato Guttuso costituiscono inoltre un utile strumento per una valutazione del contesto artistico italiano dagli anni Trenta agli Ottanta dello scorso secolo.

Valentina Raimondo è dottore di ricerca in Storia dell’Arte. I suoi studi e pubblicazioni riguardano soprattutto la storia della scultura, della pubblicistica d’arte e dell’illustrazione libraria della prima metà del XX secolo. Collabora con l’Archivio Severini Franchina, gli Archivi Guttuso, la Fondazione Helenita e Aligi Sassu e la Fondazione Il Vittoriale degli Italiani.

Titolo: L’arte del metallo. Storia di Nino Franchina scultore
Autore: Valentina Raimondo
Editore: Quodlibet – Collana Biblioteca Passaré
Curatore della collana: Luca Nicoletti

 

Locandina