Fondazione Passaré | La Fondazione
Arte moderna, arte africana, maschere, arte primaria, collezione, milano,
20553
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-20553,cookies-not-set,hazel-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.3,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive
 

La Fondazione

Nata nel 2007, la Fondazione Alessandro Passaré è stata costituita, con finalità strettamente culturali, per desiderio di Massimo Passaré di ricordare il padre – medico appassionato d’arte –  e di portare avanti gli ambiti disciplinari che furono la sua principale passione di collezionista di arte moderna e di arte primaria, oltre la valorizzazione della collezione da questi ereditata. 

Un nucleo  di circa 300 opere soprattutto di arte africana – in deposito dal 2010 presso le Civiche  Raccolte Extraeuropee che nel 2011 vi ha dedicato la Mostra Mal d’Africa al Castello Sforzesco – si trova attualmente presso il Museo delle culture MUDEC di Milano.

Per quanto riguarda l’arte contemporanea, alcune opere sono in comodato d’uso gratuito presso il MA*GA di Gallarate.

Scopo della Fondazione è promuovere ricerche e iniziative culturali rivolte all’arte contemporanea e, soprattutto, alle arti primarie, attraverso mostre e pubblicazioni.

In questo secondo campo, in particolare, la Fondazione si è impegnata attivamente per una migliore conoscenza della cultura e delle espressioni artistiche primarie, soprattutto per quanto riguarda il continente africano, promuovendo iniziative, pubblicazioni e mostre a partire dalle opere appartenute alla collezione Passaré, lavorando sia sul confronto fra arti primarie e arte contemporanea, sia attraverso progetti rivolti alle scuole.

Organi Direttivi
Presidente

Massimo Donaio Passaré

Direttore

Carla Micaela Donaio

Consiglio di amministrazione

Alessandro Donaio Passaré - Enrico Fassone - Aldo Livolsi - Lara Livolsi - Carolina Orsini - Stefano Parodi - Luca Pietro Nicoletti - Floriana Mantovani

Collaboratori e Consulenti
Giulio Calegari