Fondazione Passaré | Il confronto con l'alterità tra Ottocento e Novecento. Aspetti critici e proposte visive
Saggio che raccoglie i contributi di studiosi italiani e stranieri impegnati a mettere a fuoco i complessi e affascinanti rapporti che, in particolar modo dalla seconda metà dell’Ottocento, si svilupparono tra gli stati del Vecchio Continente e le altre civiltà.
alterità '800 e '900, Giuliana Tomasella, Biblioteca Passaré,
21864
post-template-default,single,single-post,postid-21864,single-format-standard,cookies-not-set,hazel-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.3,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive
 

Alterità tra ‘800 e ‘900

Aspetti critici e proposte visive
Biblioteca Passaré, Giuliana Tomasella, saggio storia dell'atre

Alterità tra ‘800 e ‘900

Questo libro raccoglie i contributi di studiosi italiani e stranieri impegnati a mettere a fuoco i complessi e affascinanti rapporti che, in particolar modo dalla seconda metà dell’Ottocento, si svilupparono tra gli stati del Vecchio Continente e le altre civiltà. In un simile confronto-scontro le arti hanno avuto un ruolo centrale, che tuttavia resterebbe incomprensibile se non supportato da ampie ricerche storiche, antropologiche ed epistemologiche. I saggi qui raccolti seguono tale linea di lavoro, con particolare attenzione a temi specifici quali: il contributo degli artisti allo sviluppo dell’arte coloniale e delle sue manifestazioni; gli aspetti critici connessi al ruolo dell’arte come strumento utile alla propaganda per la costruzione di una coscienza coloniale nazionale; i legami che tale particolare produzione ebbe con la storia e le vicende politiche che segnarono lo sviluppo dell’imperialismo europeo. A tutto questo si affiancano con- tributi che rilevano l’attuale assetto del binomio identitàalterità, così come affrontato dai musei e dalla critica nella frequentazione congiunta di oggetti europei e non europei.


Giuliana Tomasella è professore ordinario di Storia della critica d’arte e di Museologia presso il Dipartimento dei Beni culturali dell’Università di Padova; attualmente dirige il Centro di Ateneo per i Musei. Negli ultimi anni le sue indagini si sono focalizzate sul problema della costruzione dell’immaginario coloniale attraverso l’arte. Esito di tale indagine è il libro Esporre l’Italia coloniale. Interpretazioni dell’alterità (Il Poligrafo, 2017).

Il volume è pubblicato con il contributo del Dipartimento dei beni culturali: Archeologia, Storia dell’Arte, del Cinema e della Musica, Università degli Studi di Padova.


Titolo: Il confronto con l’alterità tra Ottocento e Novecento. Aspetti critici e proposte visive
Autore: Giuliana Tomasella
Testi: Ivan Bargna, Marta Boscolo Marchi, Alessandro Del Puppo, Maria Paola Det- tori, Dominique Jarrassé, Priscilla Manfren, Chiara Marin, Marta Nezzo, Luca Pietro Nicoletti, Luca Quattrocchi, Vanessa Righettoni, Luis Ángel Sánchez Gómez, Giuliana Tomasella, Massimo Zaccaria
Illustrazioni: bianco e nero
Editore:  Quodlibet – Collana Biblioteca Passaré
Curatore della collana: Luca Pietro Nicoletti
Lingua: Italiano
Prezzo: € 24,00
Pagine: 232 pagine